Punti di vista

Il punto di vista di un fotografo, contrariamente a quanto si possa pensare, non è il suo modo di esprimere un concetto, né tantomeno è il punto fisico da cui effettua lo scatto fotografico. No! Il punto di vista è il suo modo di leggere la scena che gli si pone innanzi e individuare in essa la parte che più gli è emotivamente vicina in quel momento. È un modo per emozionarsi, a volte l'unico per esorcizzare una realtà diversa, il modo per esprimere l'immagine visionaria del suo inconscio. Tecnicamente si chiama "taglio fotografico" ed è, probabilmente, la principale dote che un occhio allenato deve avere affinché, di una scena osservata, possa rapidamente valutare e scegliere la porzione emotivamente più forte. Forse è questo che ci fa capire ciò che intendeva Henri Cartier Bresson quando diceva che "un buon fotografo deve cercare di mettere sulla stessa linea di mira il cuore, la mente e l’occhio".