Paris en noir et blanc

Parigi in bianco e nero - memoria fotografica di un soggiorno. Un breve e intenso soggiorno a Parigi, mi ha permesso di raccogliere un considerevole numero di scatti girando in questa enorme metropoli europea. Ovviamente non ho visto tutto e forse neanche un parigino potrebbe asserire il contrario, ma ho impostato questa visita su lunghe passeggiate a piedi e rapidi spostamenti in metropolitana, consigliato e spesso accompagnato anche da cari amici che mi hanno ospitato ed ai quali dedico questo volume, toccando luoghi che rappresentano Parigi nel mondo ed altri che hanno attratto la mia curiosità e il mio sguardo durante le passeggiate. L'ordine delle fotografie è rigorosamente temporale così come le ho scattate nei cinque giorni vissuti a Parigi dal 17 al 21 aprile 2015 e sono sintomatiche le due foto scelte per la copertina, esattamente il primo e l'ultimo scatto fotografico di questo soggiorno e, senza alcuna premeditazione, sono stati eseguiti nello stesso luogo, ma con tagli visivi nettamente diversi. Ci troviamo in Place de l'Hotel de Ville e la foto in prima di copertina indirizza lo sguardo sulla Senna e il Ponte Notre Dame mentre la foto in quarta di copertina congela un momento di relax in un angolo più interno della piazza con un intervallo temporale di cinque giorni. Da questo momento inizia il mio racconto fotografico che mi permetterà nel tempo di ripercorrere quei luoghi e rivivere esattamente ricordi ed emozioni proprio perché ogni immagine, oltre a ciò che mostra, nasconde un pensiero, una frase, un movimento, una sensazione che rendono unica e personale quella fotografia. È questa la magia segreta e personale che governa un fotografo... catturare l'immagine per rendere immortale una sensazione, una emozione per se stessi e condividere l'astratto visivo con gli altri sperando di generare nuove e diverse emozioni.